torna indietro

Il tabacco contiene tante sostanze cancerogene

Il tabacco è la prima causa di cancro. Alcuni agenti cancerogeni sono parti naturali della pianta di tabacco, mentre altri si generano durante la combustione o le fasi di lavorazione.

La nicotina è un composto chimico comune presente nelle piante di tabacco responsabile della dipendenza dal tabacco, ma non provoca direttamente il cancro. Le persone dipendenti hanno maggiore tendenza a continuare a esporsi alle sostanze cancerogene contenute nel tabacco da fumo o in quello non da fumo.

La nicotina nelle dosi presenti in prodotti come la terapia sostitutiva della nicotina (TOS) può gradualmente sostituire il bisogno di nicotina nei fumatori di sigarette, riducendo al minimo l’esposizione dei consumatori agli agenti cancerogeni e altre sostanze tossiche presenti nel fumo di tabacco.

Oltre al tabacco, una sigaretta contiene molti componenti, e ad ogni boccata, durante la combustione, si sprigionano più di 4000 sostanze chimiche, tra cui benzene, formaldeide, nitrossamine  tabella dei cancerogeni umani presenti nel fumo di tabacco tra cui, tra le più pericolose c’è il catrame che contiene sostanze cancerogene che si depositano nel polmone e nelle vie respiratorie e sostanze irritanti che favoriscono infezioni, bronchite cronica e enfisema.

Il consumo continuo di tabacco, e la conseguente esposizione prolungata a sostanze cancerogene, può portare allo sviluppo del cancro ed altre malattie croniche non trasmissibili.